alzam.eu logo

Andromaca 2011

una mia amica giornalista ha condotto una serie di interviste nell’ambito delle annuali rappresentazioni teatrali, svoltesi presso il teatro greco di Siracusa durante i mesi maggio-giugno 2011. Nell’occasione, mi ha invitato ad effettuare una sessione di scatti per documentare il backstage di “Andromaca”, tragedia di Euripide. Ho accettato attratto dalla “sfida”, incuriosito dal nuovo. Ho cercato di raccontare ciò che avviene dietro le quinte...durante lo svolgimento della rappresentazione. Tutti gli scatti sono stati effettuati a mano libera e con il consenso totale dei protagonisti. Qui, un momento dell'intervista alla responsabile della sartoria, Marcella Salvo...
1 / 23 ‹   › ‹  1 / 23  › pause play enlarge slideshow
una mia amica giornalista ha condotto una serie di interviste nell’ambito delle annuali rappresentazioni teatrali, svoltesi presso il teatro greco di Siracusa durante i mesi maggio-giugno 2011. Nell’occasione, mi ha invitato ad effettuare una sessione di scatti per documentare il backstage di “Andromaca”, tragedia di Euripide. Ho accettato attratto dalla “sfida”, incuriosito dal nuovo. Ho cercato di raccontare ciò che avviene dietro le quinte...durante lo svolgimento della rappresentazione. Tutti gli scatti sono stati effettuati a mano libera e con il consenso totale dei protagonisti. Qui, un momento dell'intervista alla responsabile della sartoria, Marcella Salvo...
...alle ore 16.59 il teatro si presentava così...
2 / 23 ‹   › ‹  2 / 23  › pause play enlarge slideshow
...alle ore 16.59 il teatro si presentava così...
...all'interno dell'area trucco-parrucchieria dove abili mani "trasformano" il reale per adattarlo alla finzione scenica...
3 / 23 ‹   › ‹  3 / 23  › pause play enlarge slideshow
...all'interno dell'area trucco-parrucchieria dove abili mani "trasformano" il reale per adattarlo alla finzione scenica...
...all'occorrenza anche il "fai da te" torna utile...
4 / 23 ‹   › ‹  4 / 23  › pause play enlarge slideshow
...all'occorrenza anche il "fai da te" torna utile...
...in attesa del trucco...
5 / 23 ‹   › ‹  5 / 23  › pause play enlarge slideshow
...in attesa del trucco...
...i posti del teatro sono tutti numerati...soltanto in tre occasioni gli stessi non sono riservati...ecco perché, alle ore 17 in punto, all’apertura dei cancelli, gli spettatori corrono per accaparrarsi le sedute migliori...quella in foto, relativa al 1° giugno, è proprio una delle tre circostanze...
6 / 23 ‹   › ‹  6 / 23  › pause play enlarge slideshow
...i posti del teatro sono tutti numerati...soltanto in tre occasioni gli stessi non sono riservati...ecco perché, alle ore 17 in punto, all’apertura dei cancelli, gli spettatori corrono per accaparrarsi le sedute migliori...quella in foto, relativa al 1° giugno, è proprio una delle tre circostanze...
...la corsa verso la postazione migliore...
7 / 23 ‹   › ‹  7 / 23  › pause play enlarge slideshow
...la corsa verso la postazione migliore...
...il teatro via via occupato dagli spettatori...
8 / 23 ‹   › ‹  8 / 23  › pause play enlarge slideshow
...il teatro via via occupato dagli spettatori...
...ormai gli spettatori hanno raggiunto i loro posti, l'attesa per l'inizio dello spettacolo cresce...
9 / 23 ‹   › ‹  9 / 23  › pause play enlarge slideshow
...ormai gli spettatori hanno raggiunto i loro posti, l'attesa per l'inizio dello spettacolo cresce...
...l' "onda" umana...
10 / 23 ‹   › ‹  10 / 23  › pause play enlarge slideshow
...l' "onda" umana...

La trama è nota ai più, la sintetizzo al massimo: Andromaca, dopo la caduta di Troia, è divenuta schiava di Neottolemo, da cui ha avuto un figlio, Molosso. Incorre nella gelosia di Ermione - sposa legittima di Neottolemo e figlia di Elena e Menelao - che l’accusa di voler prendere il suo posto nella casa dello sposo. Con la complicità del padre Menelao, Ermione trama per uccidere Andromaca e Molosso, ma l’arrivo di Peleo, padre di Achille, riesce a fermare Menelao, che con un pretesto abbandona vilmente la figlia alla vendetta di Neottolemo. Per la paura e per l’affronto subito, Ermione tenta il suicidio, dissuasa dalla Nutrice. Intanto, Oreste, figlio di Clitennestra e Agamennone, rivela ad Ermione un piano per istigare gli abitanti di Delfi ad uccidere Neottolemo. Il cadavere di quest’ultimo è condotto a sepoltura da Peleo, confortato dalla sua sposa divina, Teti. La dea ordina che Andromaca si trasferisca nella terra dei Molossi, dove sposerà Eleno. Teti libererà Peleo “dai mali degli uomini” e lo renderà suo sposo immortale… Andromaca (a sinistra) si trova presso il tempio di Teti, viene raggiunta dall'ancella: "mia signora, voglio chiamarti ancora così, come facevo a Troia: io ero una serva fedele a te e a tuo marito! mia signora vengo con brutte notizie. Ho paura che i padroni mi scoprano, ma ho pietà per te. Stai attenta! Menelao sta tramando qualcosa: ce l'ha con te e con tuo figlio"...
11 / 23 ‹   › ‹  11 / 23  › pause play enlarge slideshow

La trama è nota ai più, la sintetizzo al massimo: Andromaca, dopo la caduta di Troia, è divenuta schiava di Neottolemo, da cui ha avuto un figlio, Molosso. Incorre nella gelosia di Ermione - sposa legittima di Neottolemo e figlia di Elena e Menelao - che l’accusa di voler prendere il suo posto nella casa dello sposo. Con la complicità del padre Menelao, Ermione trama per uccidere Andromaca e Molosso, ma l’arrivo di Peleo, padre di Achille, riesce a fermare Menelao, che con un pretesto abbandona vilmente la figlia alla vendetta di Neottolemo. Per la paura e per l’affronto subito, Ermione tenta il suicidio, dissuasa dalla Nutrice. Intanto, Oreste, figlio di Clitennestra e Agamennone, rivela ad Ermione un piano per istigare gli abitanti di Delfi ad uccidere Neottolemo. Il cadavere di quest’ultimo è condotto a sepoltura da Peleo, confortato dalla sua sposa divina, Teti. La dea ordina che Andromaca si trasferisca nella terra dei Molossi, dove sposerà Eleno. Teti libererà Peleo “dai mali degli uomini” e lo renderà suo sposo immortale… Andromaca (a sinistra) si trova presso il tempio di Teti, viene raggiunta dall'ancella: "mia signora, voglio chiamarti ancora così, come facevo a Troia: io ero una serva fedele a te e a tuo marito! mia signora vengo con brutte notizie. Ho paura che i padroni mi scoprano, ma ho pietà per te. Stai attenta! Menelao sta tramando qualcosa: ce l'ha con te e con tuo figlio"...
...il coro, rivolgendosi ad Andromaca: "donna, tu siedi nel sacro recinto di Teti già da un pò di tempo e non abbandoni questo luogo. Noi siamo di Ftia, tu sei straniera, arrivi dall'Asia"...
12 / 23 ‹   › ‹  12 / 23  › pause play enlarge slideshow
...il coro, rivolgendosi ad Andromaca: "donna, tu siedi nel sacro recinto di Teti già da un pò di tempo e non abbandoni questo luogo. Noi siamo di Ftia, tu sei straniera, arrivi dall'Asia"...
...qui Andromaca ed il figlio Molosso: “eccomi qui, con le mani legate, i polsi che sanguinano, vado a morire…mamma non voglio morire!”...
13 / 23 ‹   › ‹  13 / 23  › pause play enlarge slideshow
...qui Andromaca ed il figlio Molosso: “eccomi qui, con le mani legate, i polsi che sanguinano, vado a morire…mamma non voglio morire!”...
...Andromaca, rivolgendosi a Menelao: lo vedi vogliono ammazzarci. Che devo dirti? io ho fatto tutto quello che potevo. Ti ho mandato messaggi su messaggi"...
14 / 23 ‹   › ‹  14 / 23  › pause play enlarge slideshow
...Andromaca, rivolgendosi a Menelao: lo vedi vogliono ammazzarci. Che devo dirti? io ho fatto tutto quello che potevo. Ti ho mandato messaggi su messaggi"...
...Andromaca: "voi Spartani, fate schifo, razza di truffatori, maestri di inganni, delinquenti, sempre pronti a tramare a spese degli altri!"...
15 / 23 ‹   › ‹  15 / 23  › pause play enlarge slideshow
...Andromaca: "voi Spartani, fate schifo, razza di truffatori, maestri di inganni, delinquenti, sempre pronti a tramare a spese degli altri!"...
qui Peleo (a sinistra) urla a Menelao: “però che uomo! Non vali niente! Ti sei fatto rubare la moglie da un troiano vigliacco. Avevi lasciato casa tua senza guardie, senza servi. Cosa pensavi? che Elena fosse una donna onesta?…
16 / 23 ‹   › ‹  16 / 23  › pause play enlarge slideshow
qui Peleo (a sinistra) urla a Menelao: “però che uomo! Non vali niente! Ti sei fatto rubare la moglie da un troiano vigliacco. Avevi lasciato casa tua senza guardie, senza servi. Cosa pensavi? che Elena fosse una donna onesta?…
...il coro: "che succede? Qualcosa si è mosso. E' un miracolo! Guardate là, in cielo: un dio sta scendendo qui da noi"...
17 / 23 ‹   › ‹  17 / 23  › pause play enlarge slideshow
...il coro: "che succede? Qualcosa si è mosso. E' un miracolo! Guardate là, in cielo: un dio sta scendendo qui da noi"...
...qui Ermione, rivolgendosi ad Oreste: “…per dio, siamo parenti, ti supplico: portami via di qui, il più lontano possibile! Accompagnami da mio padre…Questa terra mi odia!…”
18 / 23 ‹   › ‹  18 / 23  › pause play enlarge slideshow
...qui Ermione, rivolgendosi ad Oreste: “…per dio, siamo parenti, ti supplico: portami via di qui, il più lontano possibile! Accompagnami da mio padre…Questa terra mi odia!…”
...qui la Nutrice di Ermione, rivolgendosi al coro di Ftia: “donne mie, oggi una disgrazia tira l’altra. Ermione, la mia padrona, è rimasta sola. Suo padre l’ha abbandonata e lei si rende conto di quel che fatto...”
19 / 23 ‹   › ‹  19 / 23  › pause play enlarge slideshow
...qui la Nutrice di Ermione, rivolgendosi al coro di Ftia: “donne mie, oggi una disgrazia tira l’altra. Ermione, la mia padrona, è rimasta sola. Suo padre l’ha abbandonata e lei si rende conto di quel che fatto...”
...qui Teti, moglie di Peleo: "Eccomi, Peleo: sono io, Teti. Ho lasciato la mia casa in fondo al mare e sono venuta. E’ un favore che ti devo..."
20 / 23 ‹   › ‹  20 / 23  › pause play enlarge slideshow
...qui Teti, moglie di Peleo: "Eccomi, Peleo: sono io, Teti. Ho lasciato la mia casa in fondo al mare e sono venuta. E’ un favore che ti devo..."
...il coro di Ftia: “mille forme ha il destino e mille eventi inattesi si compiono per volere degli dei. Non succede quel che ci si aspetta e il dio trova una via oltre ogni speranza. Così finisce la nostra storia”...
21 / 23 ‹   › ‹  21 / 23  › pause play enlarge slideshow
...il coro di Ftia: “mille forme ha il destino e mille eventi inattesi si compiono per volere degli dei. Non succede quel che ci si aspetta e il dio trova una via oltre ogni speranza. Così finisce la nostra storia”...
...l'attrice Roberta Caronia, nella finzione Ermione, riceve l'applauso degli spettatori...
22 / 23 ‹   › ‹  22 / 23  › pause play enlarge slideshow
...l'attrice Roberta Caronia, nella finzione Ermione, riceve l'applauso degli spettatori...
...la rappresentazione è ormai definitivamente conclusa, gli spettatori hanno tributato il giusto riconoscimento agli attori...le luci si abbassano, i personaggi, come ombre, traslano dai corpi degli interpreti...
23 / 23 ‹   › ‹  23 / 23  › pause play enlarge slideshow
...la rappresentazione è ormai definitivamente conclusa, gli spettatori hanno tributato il giusto riconoscimento agli attori...le luci si abbassano, i personaggi, come ombre, traslano dai corpi degli interpreti...
Share
Link
https://www.alzam.eu/andromaca_2011-r2315
CLOSE
loading